IMMOBILIARE 2024

Direttore della fotografia: Leonardo Mirabilia
Produttore esecutivo: Leonardo Godano
Producer: Cecilia Passa, Mario Di Fabio

Costume designer: Noemi Intino
Set designer: Gaia San Martino, Claudia Tozzi
Mua: Martina Camandona
Hair: Agnese Colotti
Edit: Artificio Post

Agenzia: PicNic

Supersex

La serie liberamente ispirata alla vita e alla carriera di Rocco Siffredi, interpretato da Alessandro Borghi.

La storia è liberamente tratta dalla vera vita di Rocco Siffredi e dalle sue dirette testimonianze.
Al centro del racconto aspetti inediti della pornostar, un racconto profondo che attraversa la sua vita fin dall’infanzia. La sua famiglia, le sue origini, il suo rapporto con l’amore, il punto di partenza e il contesto che lo ha portato ad intraprendere la sua strada nella pornografia. Alessandro Borghi è Rocco Siffredi nella serie sulla vita e la carriera della pornostar italiana.

Nella serie anche Jasmine Trinca, Adriano Giannini e Saul Nanni nei ruoli, rispettivamente, di Lucia, Tommaso e Rocco ragazzo.
Creata e scritta da Francesca Manieri, la serie vede alla regia Matteo Rovere, Francesco Carrozzini e Francesca Mazzoleni.

Antonia

Dopo aver lasciato la sua famiglia poco più che adolescente, Antonia ha trovato una sorta di equilibrio a Roma, una giungla urbana ed emotiva che è perfetta per integrarsi senza dover fornire troppe spiegazioni. Ma al suo 33esimo compleanno, Il suo piano di difesa fallisce: litiga con tutti, viene licenziata, non ha idea di dove passare la notte, e finisce in un ospedale, dove scopre di avere l’endometriosi, una malattia cronica che probabilmente ha sempre avuto, e che ha indubbiamente influenzato tutta la sua vita – le sue scelte e i suoi desideri – rendendo impossibile per lei essere veramente sé stessa.

La scoperta della malattia diventa un’opportunità per conoscere sé stessa seguendo uno strano percorso di psicoterapia. Per sopravvivere, deve smettere di scappare e imparare a restare, a gestire tutti i nodi della sua vita e a trovare il suo modo autentico e personale di essere donna. A Roma. In Italia. In questo mondo. Oggi.

CertFin – “CyberSicuri” Impresa possibile

Cliente: ABI Lab

Agenzia: GMG+ Creative Production Agency

Executive Producer: Leonardo Godano

Line Producer: Cecilia Passa

Producer: Mario Di Fabio

Director: Daniele Brunelletti

DOP: Sammy Paravan

Production Manager: Giovanni Sabatini

Art Department: Gaia San Martino & Claudia Tozzi

Costume: Edoardo Rossi Caiati

Hair & Make Up: Beatrice Leucadito Müller

Garofalove

Cdp – Grøenlandia Film
Agency – Naïve

Regia di Marco Santi
Fotografia di Stefano Usberghi

Exec. Prod. Grøenlandia Film – Leonardo Godano
Line prod. Grøenlandia Film – Cecilia Passa
Producer – Mario Di Fabio
Junior Producer – Paolo Gentilella
Post-Production Manager – Giovanna Ventura
Organizzatore Generale – Christian Scacco
Prod. Manager – Walter De Majo

Costumi – Antonella Mignogna
Scenografia – Caterina Pepe
1 AD – Ylenia Azzurretti
Food Stylist – Clara Campana

Original Cover Song – “Vorrei Che Fosse Amore”, ANNALISA // WARNER BROS. MUSIC edizioni Curci

Montaggio – Francesco Loffredo
Color – Orash Rahnema
Sound Designer – Matteo Bendinell

Selex

cdp Grøenlandia Film
agency Different Global

dir. Vittorio Bonaffini
ex. prod. Leonardo Godano
producer Mario Di Fabio
dop Leonardo Mirabilia

Frammenti di un percorso amoroso

Nel corso della nostra vita, ci innamoriamo delle persone più diverse. Cotta adolescenziale, amore a distanza, passione carnale, legame profondo: ogni storia è differente, ogni esperienza unica.
Da quando aveva 16 anni, fra Parigi e Roma, Chloé Barreau – cineasta, autrice – ha filmato tutti i suoi amori. Mentre viveva una relazione, ne stava già costruendo il ricordo: riprendendo, fotografando, scrivendo. Ma ogni storia ha almeno due punti di vista… Cosa ricordano i suoi ex? Qual è la loro versione dei fatti?

Frammenti di un percorso amoroso ricostruisce la vita di una donna attraverso il racconto delle persone che l’hanno amata: Sébastien, Jeanne, Laurent, Ariane, Rebecca, Anne, Jean-Philippe, Anna, Bianca, Marina, Marco, Caroline… Testimonianze intime e immagini private si mescolano per svelare i percorsi universali del sentimento amoroso. Un viaggio sorprendente nella memoria, per chiunque abbia amato.

Who to Love

In anteprima alla Festa del Cinema di Roma – sezione Freestyle.

Mentre si esibisce in un concerto televisivo dal vivo, Adalyn (Greta Scarano), una donna alle prese con ansia, depressione e paranoia estrema, sperimenta un episodio dissociativo. La sua realtà si trasforma, confondendo i confini tra passato e presente. Il tempo stesso sembra dipanarsi mentre i ricordi inquietanti e gli incubi di Adalyn si intrecciano in un arazzo surreale alimentato da droghe e alcol. La sinfonia in frantumi che ne risulta è una rappresentazione straziante dello stato mentale di Adalyn.

WHO TO LOVE è un long-form video creato insieme ad un album di prossima uscita con lo stesso titolo. Il film è stato scritto e interpretato dall’artista/produttore vincitore di Grammy e Golden Globe Dave Stewart, con Greta Scarano e Mokadelic, diretto da Giorgio Testi.

Produttori esecutivi – Dave Stewart, Leonardo Godano, Cecilia Passa

Fotografia di Luca Ciuti
Costumi di John Richmond
Scenografia di Michele Modafferi

HANNO UCCISO L’UOMO RAGNO

Pavia, fine anni Ottanta. Max ama i fumetti e la musica americana. È un anticonformista in una città dove non c’è nulla a cui ribellarsi. In più, dopo aver trascurato il liceo per seguire nuove amicizie e serate punk, arriva inevitabilmente la bocciatura.
Questo fallimento si rivela in realtà una nuova, fatale opportunità: nel liceo dove si trasferisce ha un nuovo compagno di banco, Mauro. La musica li rende inseparabili. Grazie alla forza trascinante di Mauro, Max abbraccia il suo talento e insieme a lui compone le prime canzoni che verranno prodotte da Claudio Cecchetto. Ma quando il successo li travolgerà, Max e Mauro, così diversi, riusciranno a rimanere uniti?

NON SONO QUELLO CHE SONO

L’Otello di Shakespeare non ha bisogno di essere raccontato. Ha solo bisogno di essere riletto esattamente com’è stato scritto, con la sola forza del dialetto a riportarlo al presente. Iago, Otello, Desdemona sono purtroppo ancora tra noi. La cronaca attraverso un grande classico. Ambientata nei primi anni 2000, una storia senza tempo in cui il bene e il male si mescolano in un vortice di inganni, tradimenti e folle gelosia.